Riduci distrazioni Vai al contenuto
La Dorsale Medio-Atlantica
La Dorsale Medio-Atlantica

Scienza e Ambiente

La Dorsale Medio-Atlantica

Oceano Atlantico, Transatlantica - Tappa 6

Che cos’è la Dorsale Medio-Atlantica?

La Dorsale Medio-Atlantica, una delle caratteristiche geologiche più estese e significative della Terra, è una catena montuosa sottomarina che si estende lungo il fondo dell’Oceano Atlantico per circa 16.000 chilometri, dalla zona di frattura di Gakkel nell’Artico fino alla zona di frattura Bouvet vicino all’Antartide.
La sua formazione corrisponde a una zona di espansione, o “spreading ridge“, dove le placche tettoniche si allontanano l’una dall’altra: al centro si trova una fossa tettonica, chiamata rift valley, in cui il magma risale dal mantello terrestre creando nuova crosta oceanica. Questo processo di espansione genera continuamente nuova crosta, spingendo le placche eurasiatica e nordamericana a separarsi verso nord, e le placche africana e sudamericana a separarsi verso sud.
Questa attività geologica è accompagnata da un’intensa attività vulcanica e sismica: lungo la dorsale si trovano infatti numerosi vulcani sottomarini attivi, che eruttano lava basaltica; i terremoti sono frequenti, anche se generalmente di bassa magnitudo, dovuti alla continua separazione delle placche.

Le bocche idrotermali

Oltre alla sua importanza geologica, la dorsale medio-atlantica ospita ecosistemi unici come le bocche idrotermali, sorgenti sottomarine di acqua calda e ricca di minerali che creano ambienti estremi capaci di ospitare forme di vita uniche. Tali ambienti estremi forniscono indizi su come la vita potrebbe essersi originata sulla Terra, suggerendo che sarebbe possibile in ambienti simili su altri pianeti o lune. Inoltre, le bocche idrotermali sono ricche di depositi di minerali preziosi, come rame, zinco, oro e argento, che potrebbero rappresentare una risorsa economica significativa in futuro.

La sua scoperta e il Parco Nazionale di Þingvellir

La scoperta della dorsale medio-atlantica è avvenuta durante spedizioni oceanografiche nel XX secolo, quando le osservazioni compiute hanno fornito prove cruciali per lo sviluppo della teoria della tettonica delle placche negli anni ‘60. L’unico punto in cui la dorsale medio-atlantica emerge sopra il livello del mare, rendendosi visibile, si trova in Islanda: qui, in particolare all’interno del nel Parco Nazionale di Þingvellir, si estende un paesaggio unico, dove è possibile vedere e camminare tra le placche tettoniche nordamericana ed eurasiatica.

La dorsale medio-atlantica non è solo una meraviglia geologica, ma anche un laboratorio naturale per lo studio di processi tettonici, vulcanici e biologici in grado di offrire uno sguardo affascinante su come la Terra si rinnova costantemente e su come la vita può adattarsi a condizioni estreme.