Riduci distrazioni Vai al contenuto
Le mangrovie, vere e proprie acceleratrici della biodiversità
Le mangrovie, vere e proprie acceleratrici della biodiversità

Biodiversità

Le mangrovie, vere e proprie acceleratrici della biodiversità

Mare dei Caraibi, Antigua - Tappa 7

La carta d’identità delle mangrovie

La mangrovia è una formazione vegetale (o forestale) costituita da piante prevalentemente legnose, che si sviluppa sui litorali bassi delle coste marine tropicali, in particolare nella fascia periodicamente sommersa dalla marea. Il WWF la considera come un bioma, una delle quattordici maggiori tipologie di habitat in cui viene suddiviso il globo terracqueo.

Le mangrovie sono normalmente costituite da quattro fasce parallele alla linea di costa: la prima è formata da piante quasi perennemente sommerse; la seconda (la mangrovia per antonomasia, formata in prevalenza da specie del genere Rhizophora) viene invasa regolarmente dall’alta marea; la terza è formata da arbusteti e viene sommersa solo dalle alte maree maggiori; la quarta, infine, formata da specie arbustive e arboree alòfile, non viene mai sommersa e ha un suolo con minore contenuto salino.

Il ruolo cruciale nell’ecosistema marino

Le specie che vivono nelle mangrovie sono altamente specializzate per poter sopportare e utilizzare a proprio beneficio l’acqua salmastra delle lagune costiere o salata del mare. L’eccesso di sale viene poi eliminato mediante ghiandole poste sulle foglie che essudano acqua salata. La forma è adatta anche per poter germogliare in un ambiente spesso battuto dalle onde e periodicamente allagato dal ciclo delle maree. Il biotopo a mangrovia ha sviluppato forme animali di diverso tipo (dagli insetti ad anfibi, rettili e uccelli) che si sono adattati e specializzati per tale ambiente esclusivo, che offre per loro indubbi vantaggi, come trovare riparo dai predatori e dalle condizioni avverse.

 

Oltre a svolgere un ruolo cruciale come habitat, le radici intricate delle mangrovie contribuiscono significativamente alla protezione delle coste dall’erosione. Queste infatti agiscono come una barriera naturale che assorbe l’energia delle onde, riducendo l’impatto erosivo e stabilizzando il suolo costiero. Inoltre, le mangrovie svolgono una funzione essenziale nella filtrazione delle acque, intrappolando sedimenti e nutrienti che altrimenti potrebbero danneggiare gli ecosistemi marini circostanti. Tale processo di filtrazione contribuisce a mantenere l’acqua limpida e pulita, favorendo la salute generale dell’ecosistema marino di Antigua.